Emily Ratajkowski Memoir ‘Il mio corpo’ & Il prezzo di vendere un’immagine

Il libro di memorie di Emily Ratajkowski si chiama My Body: il nome è l’equivalente di una preghiera. Questo corpo è davvero suo o è ora un possesso collettivo?

Lei è una modella-preferisce dire manichino, che suona come un atto di dissociazione (un manichino è una copia, non un originale) — e scrive dall’interno la bellezza che l’ha precedentemente definita.

I movimenti # MeToo e # TimesUp le hanno offerto l’opportunità di scrivere ciò che sente, nella struttura e nel tono, come un diario segreto, ed è irregolare, ambizioso e stimolante. Com’è essere una bellezza? Noi, supponendo stupidamente che sia un dono del tutto benevolo, vogliamo anche saperlo?

Il capitolo di apertura descrive il giorno che l’ha resa famosa. Era 21 e ballare quasi nudo per fare il video per Blurred Lines, una canzone controversa dal terribile Robin Thicke, che è stato vietato da più di 20 università britanniche per incitamento violenza sessuale. (Le “linee sfocate” sono quando il consenso non viene richiesto o dato. Thicke nega questa analisi.)

Ratajkowski è stato dato il lavoro perché, anche se lei è “troppo breve per New York … il mio [reggiseno] formato della tazza era un bene prezioso e raro”. I dipendenti della sua agenzia di modelle sospirano sulle proporzioni del suo corpo e si chiedono persino ad alta voce se sta facendo sesso.

A Ratajkowski non importa la nudità come atto protettivo, ma il suo ragionamento è solo un trauma: “Spogliati così sembra che nessun altro possa spogliarti; non nascondere nulla, in modo che nessuno possa usare i tuoi segreti per ferirti.”

E così, ha “ballato il più ridicolmente possibile” con Thicke nei suoi ridicoli occhiali da sole. Fantastico, guardando il video, che stava prendendo in giro Thicke. Se lei lo faceva, lui non se ne accorse; o forse lo fece.

In ogni caso l’ha aggredita. Stava affrontando lontano da lui quando, ” Ho sentito la freddezza e l’estraneità della mano di un estraneo coppettazione miei seni nudi.”(I rappresentanti di Thicke sono stati contattati per un commento.) Quando si voltò: “Sorrise un sorriso goffo.”L’ha resa famosa. Era un regalo amaro.

Da bambina, Emily aveva pregato per la bellezza:”’ Voglio essere la più bella’, ripetevo, più e più volte nella mia testa, il mio cuore nella mia gola”, scrive. “La bellezza era un modo per me di essere speciale. Quando ero speciale, sentivo l’amore dei miei genitori per me. Nel suo racconto, la bellezza è un’eredità, come un trauma o una ricchezza, tramandata di madre in figlio: “Mia madre sembra reggere il modo in cui la mia bellezza è affermata dal mondo come uno specchio, riflettendo a lei una misura del proprio valore.”

Non si sente come la pena. La sezione più che colpisce è la violenza sessuale-che altro possiamo chiamarla? – nella vita segreta delle ragazze. Emily ha genitori amorevoli, se distratti, – un padre donnish, una madre affettuosa ed evasiva-ma non possono proteggerla da questo corpo e dalla violenza che ispira negli uomini. È figlia unica: si sente sola ed eccezionale.

“Ho vissuto nel selvaggio West, un posto dove accadevano cose terribili e indicibili ogni giorno.”

Le scene in cui lei dettagli incontri sessuali eke terrore. Viene violentata a 14 anni da un uomo di cui ha pietà: “Il mio corpo era leggero e fragile, come un guscio destinato a frantumarsi.”Una notte terribile, ubriaca con altri che la vogliono fuori dalla macchina, gli viene nutrita:” Era venuto a reclamarmi, e hanno pensato a me come a suo.”

Più tardi, si chiese: “Chi mi aveva insegnato a non urlare?“Quando è morto di overdose”, ho pianto perché ero sicuro di essere qualcuno che non meritava di essere al sicuro. Ho pianto per la perdita di una vita diversa, una che era piena di esperienze e persone di mia scelta.”

Questo è il punto centrale del Mio Corpo: è suo, questo dono complesso? Lei si ribella contro di essa — lei odia i medici, anche i dentisti — anche se lei scopre che ama la spa coreana dove ogni corpo è lo stesso e viene trattato allo stesso modo-ma ancora gli uomini cercano di rubarlo. Un artista fa un dipinto di uno dei suoi post Instagram. Il suo ex-ragazzo lo ruba. Lei pubblica un colpo paparazzi di se stessa in linea. (Le piace perché la sua testa era oscurata da una pianta. Preferirebbe essere una pianta?). Il fotografo le fa causa.

Lei dettagli parti in cui si prevede di agire come una prostituta, e spara dove si prevede di spogliarsi di fronte al cliente come una dimostrazione del loro potere. È ovvio, leggendo la sua testimonianza, che questi uomini la odiano per il potere che ha su di loro.

Il suo punto è ulteriormente dimostrato da un presunto incontro con il fotografo Jonathan Leder. Hanno bevuto tutta la notte; lui l’ha aggredita. Ora ha pubblicato centinaia di fotografie nude e semi-nude che ha preso di lei, anche se lei dice che il rilascio non è mai stato firmato.

Il direttore editoriale dell’editore Leder dice: “Abbiamo tutto il diritto legale di pubblicare i nostri libri.”Leder stesso è stato riferito di dire:” Sai di chi stiamo parlando? Questa è la ragazza che era nuda in Ossequi! rivista, e rimbalzato in giro nudo nel video Robin Thicke in quel momento. Vuoi davvero che qualcuno creda che sia stata una vittima?”

“Ha tenuto quella Emily nei cassetti della sua vecchia casa scricchiolante”, scrive, ” in attesa di prostituirla. Era inebriante vedere cosa aveva fatto con questa parte di me che aveva rubato.”L’intossicazione è ciò che sente è la sua collusione. Ma è il suo corpo, e ora lo sa.

La prosa è irregolare. Si può sentire il suo disinteresse in alcuni argomenti: politica, per esempio. Ma quando il suo sguardo è su se stessa è superbo.

Il mio corpo è la fine della dissociazione di Ratajkowski. Non risponde alla domanda: a cosa serve una donna? Come può? È una domanda universale. Ma almeno lo chiede, e sembra rivoluzionario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.